Welink Accountants Welink Accountants
consulente-immobiliare

Perché ricorrere a un consulente immobiliare?

Welink Accountants

Welink Accountants

Quando si vuole acquistare o vendere un immobile, si hanno due possibilità: rivolgersi a un professionista o fare da sé.

 

Lavorare con un professionista del settore immobiliare è una vera spinta. Ma ha anche un costo. Il professionista agisce come intermediario tra il venditore e l'acquirente, in cambio di una commissione. Ma il ricorso a un professionista del settore immobiliare comporta anche molti vantaggi, come il risparmio di tempo, una maggiore tranquillità e talvolta anche una certa redditività.

 

In passato, si affidava semplicemente la propria pratica a un agente immobiliare che cercava di soddisfare al meglio le vostre esigenze. Ma da qualche anno esiste un nuovo tipo di intermediario: il consulente immobiliare. 

 

Il consulente immobiliare è un libero professionista. Gestiscono le transazioni per conto di un agente immobiliare, che paga loro una commissione in base al numero di contratti firmati.

 

Perché ricorrere a un consulente immobiliare? Ve lo spieghiamo.

 

Che cos'è un consulente immobiliare?

Un consulente immobiliare è semplicemente un agente commerciale. Si tratta quindi di una professione accessibile a tutti, anche se richiede solide competenze commerciali e un certo interesse per il settore immobiliare. È un agente immobiliare indipendente iscritto alla Camera di Commercio. 

 

L’agente immobiliare, come il consulente immobiliare, possiede il patentino, rilasciato dalla Camera di Commercio e Industria, che consente l'esercizio di una professione legata alle transazioni immobiliari su edifici e aziende su base professionale. 

 

In altre parole, il consulente immobiliare lavora insieme ad altri professionisti legati al settore immobiliare. Gestisce le transazioni, dalla prospezione alla firma del mandato presso lo studio notarile. 

 

Il consulente immobiliare viene pagato sulla base di una commissione per ogni transazione immobiliare effettuata, ossia in base al numero di contratti firmati.

 

Il ruolo del consulente immobiliare

Il lavoro di un consulente immobiliare si divide in due parti. Come agente immobiliare indipendente, il consulente immobiliare cerca costantemente di sviluppare il proprio portafoglio. Devono tenersi aggiornato sugli ultimi sviluppi del settore. Dall'altro lato, lavora come consulente per i suoi clienti, informandoli e guidandoli nei loro rapporti.

 

Un professionista del settore immobiliare

Come professionista del settore immobiliare, il consulente deve essere costantemente al corrente del mercato. Monitorano la situazione e le tendenze del settore immobiliare: nuove leggi, prezzi al metro quadro, tempi di vendita, ecc. 

 

La sua professionalità contribuisce a rassicurare i clienti, oltre a fornire loro informazioni affidabili e interessanti.

 

Per questo è importante che il consulente immobiliare sia in costante apprendimento, non solo del mercato immobiliare, ma anche delle sue capacità personali: negoziazione, relazioni con i clienti, comunicazione, ecc. 

 

È una professione che richiede una costante messa in discussione delle proprie conoscenze, ma anche delle proprie competenze per continuare a evolvere di pari passo con il mercato.

 

Un consulente

Infine, la base del lavoro del consulente immobiliare è ovviamente la consulenza. Informano i clienti sullo stato del mercato e sulle diverse possibilità in base al loro progetto. Talvolta possono essere chiamati a svolgere operazioni di prospezione per conto dei loro clienti. 

 

Il consulente immobiliare deve essere versatile per rispondere al meglio alle domande e alle esigenze dei suoi clienti.

 

Una volta trovato l'immobile o l'acquirente, agiscono come intermediari tra le parti. Sono responsabili dell'allestimento e del follow-up delle pratiche. Gestiscono sia le operazioni di vendita che quelle di locazione. 

 

Il lavoro del consulente richiede quindi buone capacità di negoziazione, ma anche di comunicazione, poiché è costantemente in contatto con ciascuna delle parti. 

 

Come scegliere un consulente immobiliare?

È importante scegliere con cura il proprio consulente immobiliare. È la persona che vi accompagnerà per tutto il progetto, per diverse settimane o addirittura per mesi. 

 

Una persona di cui fidarsi

Durante i primi scambi con il consulente immobiliare, è necessario che vi sentiate a vostro agio. È necessario stabilire un vero rapporto di fiducia per poter parlare liberamente. 

 

Il consulente sarà così in grado di comprendere meglio le vostre esigenze e voi potrete esprimere più facilmente le vostre aspettative o preoccupazioni. 

 

Più che un consulente, è una persona su cui contare. A tal fine, il consulente immobiliare deve essere disponibile ad ascoltarvi e facilmente raggiungibile.

 

Un esperto del settore immobiliare

Come accennato in precedenza, il consulente immobiliare deve avere forti capacità di negoziazione e di comunicazione. 

 

Ma devono anche avere un'ottima conoscenza del mercato immobiliare. Non esitate a fare domande per valutare le loro capacità e competenze.

 

Un eccellente comunicatore

Il lavoro di consulente immobiliare è soprattutto un lavoro commerciale. Devono quindi essere buoni ascoltatori, ma anche buoni comunicatori, sia con i clienti che con i vari attori del mercato. Il consulente immobiliare è in contatto con il venditore, l'acquirente, altri professionisti del settore immobiliare, il notaio, ma anche con i professionisti dell'edilizia per produrre stime. 

 

È preferibile scegliere un consulente immobiliare con buone capacità relazionali e una certa rete di contatti. 

 

Una persona organizzata

Infine, la vendita o l'acquisto di un immobile richiede una serie di passaggi e documenti. È quindi importante essere particolarmente organizzati e rigorosi per garantire che tutto fili liscio. 

 

Il consulente immobiliare deve gestire l'aspetto amministrativo nei minimi dettagli. Utilizzando un agente immobiliare, si può evitare il lungo e costoso processo di redazione dei contratti di vendita e di commettere errori. 

 

Prima di impegnarvi, assicuratevi che il vostro consulente immobiliare sia una persona seria e organizzata.



Conclusione

L'argomento finanziario è spesso il motivo principale per cui si preferisce non ricorrere a un consulente immobiliare. Tuttavia, i vantaggi di rivolgersi a un professionista sono molti: 

  • svolgono un lavoro professionale di prospezione e marketing
  • accompagnano e rassicurano i clienti durante l'intero processo
  • si assicura che il progetto sia seguito nella sua interezza e nelle migliori condizioni possibili.
  • sono sempre disponibili e forniscono consigli preziosi

Si consiglia di rivolgersi a un professionista del settore immobiliare piuttosto che agire da soli. Che vogliate acquistare o vendere un immobile, si tratta di un processo relativamente lungo e tecnico. Lavorando con un consulente immobiliare, risparmierete tempo prezioso. 

 

Il consulente immobiliare apporterà un vero e proprio know-how, sia in termini di competenze commerciali che di capacità di consigliare e rassicurare. Il consulente immobiliare possiede una certa empatia, acquisita con l'esperienza. Cerca di soddisfare al meglio le vostre esigenze, ma anche di rassicurarvi assumendo le principali responsabilità durante le varie fasi.

 

Inoltre, la commissione concessa al consulente immobiliare deve essere messa in prospettiva, in quanto potrebbe farvi risparmiare diverse migliaia di euro grazie alle sue capacità di negoziazione.

Sei un Commercialista?

Fai conoscere il tuo Studio su Welink Accountants