Welink Accountants Welink Accountants
commercialisti-pratiche-2022

Bilancio digitale per i commercialisti: nuove pratiche per il 2022

Welink Accountants

Welink Accountants

Negli ultimi anni, la professione del commercialista ha subito profondi cambiamenti. In effetti, di fronte all'arrivo delle nuove tecnologie, il settore della contabilità ha dovuto reinventarsi.

 

Anche se a volte il cambiamento può essere difficile, è necessario per non trovarsi rapidamente superati. 

 

Inoltre, risulta che la tecnologia digitale ha un effetto più che positivo sulla professione del commercialista. Apporta un certo dinamismo ad un ambiente a volte invecchiato, ad esempio sollevando i contabili da compiti che richiedono molto tempo. Infatti, gli strumenti digitali consentono oggi di automatizzare alcune azioni, in modo da liberare tempo per missioni a più alto valore aggiunto, come la consulenza.

 

L'anno 2020, segnato dalla Legge Finanziaria 2020, ha portato un vento nuovo nella professione, favorendo la gestione della contabilità attraverso i mezzi digitali. Che ne è di queste nuove pratiche due anni dopo?

 

Utilizzare le nuove tecnologie per rivoluzionare il settore

Il mondo digitale ha rapidamente invaso il settore della contabilità per fornirgli strumenti preziosi. La professione di commercialista sta subendo una vera e propria innovazione.

 

Digitalizzare per dematerializzare

La tecnologia svolge un ruolo importante nella dematerializzazione dei documenti.

 

Infatti, grazie alla digitalizzazione, i documenti necessari per una buona gestione contabile diventano più facilmente accessibili. Possono essere trasferiti facilmente, ovunque e in qualsiasi momento. Grazie al sistema cloud, la distanza non è più un problema per il settore contabile. 

 

La questione della sicurezza, tuttavia, si pone perché i documenti elaborati contengono spesso dati sensibili. Questa è la sfida dei prossimi anni: rafforzare il controllo del software cloud.

 

Software di precontabilità

Il software di precontabilità è una novità per il settore. Tuttavia, può cambiare radicalmente l'approccio contabile, grazie al lavoro svolto a monte dall'azienda.

 

La gestione precontabile consiste nel raccogliere, organizzare e trasmettere tutti gli elementi e i documenti necessari per la registrazione mensile del contabile. In questo modo si facilita la dematerializzazione dei documenti.

 

Il software di pre-contabilità consente di :

  • raccogliere facilmente tutte le fatture
  • individuare informazioni chiave come importi, date o IVA
  • confrontare automaticamente fatture e transazioni bancarie

 

Il software di pre-contabilità permette all'azienda di essere meglio organizzata, ma soprattutto di risparmiare tempo, facilitando allo stesso tempo il lavoro del commercialista.

 

Automazione delle attività contabili

Il settore della contabilità è spesso criticato per i suoi compiti ripetitivi. Tuttavia, anche in questo caso la tecnologia sta cambiando le carte in tavola. 

 

La digitalizzazione della contabilità ha permesso di aiutare i clienti, ma anche il commercialista, automatizzando ad esempio alcune attività. L'obiettivo è quello di delegare alla tecnologia i compiti che richiedono più tempo. Inoltre, aiuta a evitare errori e allo stesso tempo offre una migliore gestione.

 

I dati vengono assimilati ed elaborati automaticamente, così come i documenti contabili e i buoni.

 

L'uso di algoritmi sempre più potenti e dell'intelligenza artificiale consente un controllo in tempo reale per fornire il miglior supporto possibile al cliente.

 

L'automazione rende il processo più fluido e i dati più affidabili, ma permette anche di elaborare meglio queste informazioni. Infatti, il software propone direttamente modi per visualizzare i dati in modo chiaro e comprensibile.

 

Ripensare la professione di commercialista e cambiarne l'immagine

Con l'arrivo delle nuove tecnologie, la professione di commercialista sta subendo profondi cambiamenti. Deve quindi innovare per adattarsi, ma anche per rinnovare la propria immagine.

 

Più tempo per più valore aggiunto

La tecnologia ha rivoluzionato la gestione della contabilità, in particolare attraverso la dematerializzazione e l'automazione dei compiti. Il commercialista risparmia una notevole quantità di tempo, che può dedicare alle attività ad alto valore aggiunto.

 

Oltre a occuparsi delle pratiche burocratiche, può concentrarsi sul rapporto con il cliente e sviluppare una vera e propria partnership basata sulla fiducia. L'obiettivo a lungo termine è quello di offrire un vero e proprio servizio di assistenza e prossimità. Questo significa rafforzare la comunicazione, dedicare più tempo a ciascun cliente, ma anche essere più facilmente raggiungibili, grazie a nuovi mezzi di comunicazione.

 

Sviluppare nuove competenze e specializzarsi

Con l'evoluzione del settore, anche i commercialisti vengono messi alla prova. 

 

Dopo tutto, la contabilità non è solo numeri e scartoffie. Il commercialista offre consulenza agli imprenditori in tutte le fasi della vita di un'azienda. È in contatto con avvocati, banchieri, notai, ecc. Deve quindi saper comunicare e per farlo deve sviluppare competenze sociali.

 

Poiché le nuove tecnologie consentono di liberare più tempo, è importante lavorare su alcune competenze, come la comunicazione. Il commercialista assume il ruolo di ingegnere finanziario. In questo campo, egli o ella apporta conoscenze, ma deve anche possedere un certo "savoir-être". Sono finiti i tempi della pura contabilità; la professione si sta rivolgendo a servizi di consulenza ad alto valore aggiunto.

 

È quindi importante che i commercialisti si formino e si specializzino in alcuni settori in particolare: gestione patrimoniale, ottimizzazione fiscale, ecc.

 

Il ruolo del commercialista si sta dirigendo verso la consulenza e i profili dei commercialisti devono quindi essere adattati per soddisfare le aspettative dei loro clienti.

 

Rendere la professione del commercialista sempre più attraente

Uno dei principali obiettivi della professione è rafforzare la sua attrattiva. In effetti, il contabile pesa sull'attività economica. 

 

Nel 2022 si prevede che sia le assunzioni che il fatturato delle società di revisione contabile aumenteranno rispetto all'anno precedente.

 

La tecnologia dovrebbe contribuire a rispolverare la professione, soprattutto grazie agli strumenti di comunicazione e alla possibilità di lavorare a distanza. Dopo la pandemia, il telelavoro è diventato la norma. È ora necessario fornire gli strumenti giusti per consentire al contabile di lavorare da qualsiasi luogo.

 

Allo stesso modo, è essenziale che i commercialisti si esprimano sui social network. Linkedin, Facebook, Youtube e persino Instagram... È necessario democratizzare l'attività e far parlare del settore utilizzando tutti gli strumenti a disposizione.

 

Conclusione

L'entrata in vigore della fatturazione elettronica obbligatoria a tutti i forfettari e minimi fino a quel momento esonerati a partire dal 2024 indica la strada da seguire. D'ora in poi il digitale non dovrà più essere un'opzione.

 

Con l'avvento delle nuove tecnologie, i commercialisti inizialmente temevano che il loro ruolo sarebbe diventato meno importante. Invece di essere sostituiti dai robot, gli è stato attribuito maggiore rilievo e sono stati esonerati dai compiti noiosi che richiedono tempo.

 

Il futuro della contabilità è ora nella consulenza, possibile grazie alla digitalizzazione. L'inserimento dei dati è infatti destinato a scomparire. D'ora in poi la tecnologia si occuperà di questo compito, oltre che di elaborare e analizzare i dati. 

 

La professione del commercialista rafforza così il suo lato umano, avvicinandosi ancora di più ai suoi clienti. L'obiettivo per gli anni a venire è quello di fornire un reale valore aggiunto grazie al tempo a disposizione, offrendo una vera e propria missione di consulenza.

 

Naturalmente, questa digitalizzazione comporta anche un rafforzamento della sicurezza. Il software non deve presentare alcuna lacuna, in modo da non compromettere le informazioni.

Sei un Commercialista?

Fai conoscere il tuo Studio su Welink Accountants