Welink Accountants Welink Accountants
ammortamento-fiscale

Capire e calcolare l'ammortamento fiscale

Welink Accountants

Welink Accountants

Quali sono i diversi tipi di ammortamento?

 

La scelta di un metodo di ammortamento dipende dalla natura di un bene e dal suo utilizzo. Ci sono quattro tipi di ammortamento che permettono di dedurre una percentuale del prezzo di acquisto di un elemento di equipaggiamento come spesa ogni anno durante la sua vita utile.

Ammortamento lineare 

 

L'ammortamento lineare offre una rendita costante per un determinato periodo. Questo sistema permette quindi di ridurre il valore del bene secondo il suo valore iniziale e il numero teorico di anni in cui è stato utilizzato.

L'ammortamento lineare rappresenta il metodo normale di ammortamento fiscale. È obbligatorio per i beni di seconda mano e per quelli con una vita utile inferiore a 3 anni. È facile da attuare e rimane il miglior metodo da utilizzare. Questo tipo di ammortamento entra in vigore quando l'ammortamento a saldo decrescente non è possibile.

Ammortamento a saldo decrescente

 

L'ammortamento a saldo decrescente è un metodo di ammortamento fiscale che distribuisce il costo di acquisto di un bene sulla sua vita utile. Permette un ammortamento rapido di un'immobilizzazione durante i primi anni. Questo tipo di ammortamento può essere applicato solo ai beni capitali di un'impresa industriale, commerciale, agricola, artigianale o liberale. In questo caso, esclude i veicoli passeggeri, le attrezzature commerciali e le scale mobili, ecc.

 

A differenza dell'ammortamento lineare, le rendite di questo metodo tradizionale di ammortamento sono calcolate sulla base del valore ammortizzato di un bene. Il periodo di ammortamento deve essere maggiore o uguale a 3 anni. Il suo vantaggio principale è che permette di pagare meno tasse riducendo il reddito imponibile.

 

Ammortamento variabile

 

Questo tipo di ammortamento è destinato a calcolare la perdita di valore di un bene in base all'usura reale di un bene. Il calcolo delle annualità dipende quindi dall'uso più o meno intenso del materiale. Queste ultime diminuiscono man mano che i benefici economici del bene in questione si sciolgono.

 

L'ammortamento variabile o ammortamento per unità di lavoro si applica solo alle immobilizzazioni che permettono una previsione. Sarà possibile ammortizzare un bene solo se il numero totale di unità di lavoro può essere stimato con precisione durante la vita utile del bene.

Ammortamento eccezionale

 

L'ammortamento eccezionale o ammortamento accelerato si applica a beni specifici, tra cui attrezzature agricole e nuove tecnologie. Permette di ammortizzare rapidamente i costi significativi, al fine di proteggere un professionista da eventuali difficoltà. Questo tipo di ammortamento permette di distribuire il valore di un investimento particolare su alcuni mesi.

 

Solo le autorità fiscali possono concedere questo trattamento preferenziale. L'impresa deve rivolgersi al Dipartimento delle Finanze Pubbliche prima di acquistare o completare la fabbricazione del bene per beneficiare dell'ammortamento accelerato.

Cos'è il deprezzamento fiscale?

 

Il deprezzamento fiscale è una disposizione inesistente nella contabilità. A seconda della natura dei beni, l'azienda dovrà dedurre l'intero valore di acquisizione delle attrezzature durante un determinato periodo di tempo.

Il deprezzamento fiscale non si applica a tutti gli investimenti aziendali.

Ecco i tipi di beni che possono beneficiare di:

Software

 

Il costo del software necessario per far funzionare l'hardware ammissibile in un business può essere soggetto ad ammortamento fiscale. La sua deduzione può essere ammortizzata in un anno. Tuttavia, se viene acquistato durante l'anno, la deduzione sarà divisa in due anni fiscali prorata temporis.

Per esempio, un software che costa 1.200 euro viene acquistato nel novembre 2019. L'azienda potrà dedurre 200 euro nello stesso anno (1200 euro x 2 / 12 = 200 euro) e investire i restanti 1.000 euro nel 2020.

 

Investimenti in PMI innovative

 

Dal 3 settembre 2016, gli investimenti in PMI innovative possono essere distribuiti su 5 anni. L'articolo 217 octies del Codice generale delle imposte francese determina le condizioni di ammissibilità per beneficiare di questo ammortamento fiscale eccezionale. Questo ammortamento delle azioni nelle PMI innovative rappresenta una vera opportunità fiscale per qualsiasi azienda che desideri investire in questo tipo di società.

L'ammortamento supplementare fa parte dell'ammortamento fiscale eccezionale che permette la deduzione fiscale dei beni acquisiti per il 40% del loro valore reale. Permette di ammortizzare in 5 anni, con una possibilità di deduzione dell'8% del valore delle immobilizzazioni, oltre all'ammortamento contabile.

Come calcolare l'ammortamento fiscale?

 

Ogni tipo di ammortamento fiscale ha il suo metodo di calcolo preciso.

Calcolo dell'ammortamento lineare

Per calcolare l'ammortamento lineare dei beni strumentali, bisogna prima calcolare la quota di ammortamento:

  • Tasso di ammortamento lineare = 1/vita utile effettiva (in anni)

Poi, il tasso ottenuto deve essere applicato alla base ammortizzabile dell'immobilizzazione per dedurre la rendita di ammortamento:

  • Base ammortizzabile = prezzo d'acquisto IVA esclusa + spese di consegna IVA esclusa + spese di messa in servizio

 

Quindi:

  • Rendita di ammortamento = base ammortizzabile x tasso di ammortamento lineare.
  • Per la prima annualità: base x tasso x (tempo/ 360)

Esempio

Un'azienda ha acquistato attrezzature industriali per 20.000 euro il 28 novembre 20018. L'ammortamento lineare sarà distribuito su 5 anni. Quindi, il tasso di ammortamento lineare è 1/5, cioè il 20%.

Per quanto riguarda la rendita, sarà di 20.000 x (2 + 30)/ 360) x 20% per il primo anno, le successive 4 rendite saranno al 20% della base ammortizzabile e il resto sarà pagato nel quinto anno.

L'importo dell'ammortamento è quindi di 640 euro nel 2018, 4.000 euro dal 2019 al 2022 e 3.360 euro nel 2023.

Calcolo dell'ammortamento decrescente

 

Per calcolare l'ammortamento decrescente delle immobilizzazioni, il tasso di ammortamento decrescente deve essere calcolato a monte:

Tasso di ammortamento decrescente = tasso lineare x coefficiente di ammortamento decrescente.

Il coefficiente è:

  • 1,25 per una vita utile da 2 a 4 anni; 
  • 1,17 per una durata da 5 a 6 anni;
  • 2,25 per una durata superiore a 6 anni.

Il calcolo dell'ammortamento decrescente differisce dal primo anno agli altri anni. Per il primo caso, l'ammortamento è :

  • Saldo decrescente = base x tasso x (tempo/ 12)

 

L'inizio della prima annualità corrisponde al primo giorno del mese di acquisizione di un'attrezzatura.

 

Per le altre annualità, si applica il maggiore dei due tassi: il tasso lineare e il tasso decrescente. La base di calcolo è il valore contabile netto (VNC) dell'anno precedente.

VNC = (Valore originale [VO] - somma degli ammortamenti dall'inizio dell'acquisizione del bene.

Esempio:

Una società ha acquistato una macchina il 5 luglio 2015 per 10 000 € HT. La sua durata di vita è di 5 anni.

Per il primo anno: base x tasso x [tempo/ 12].

Tasso = 100/5% x 1,17= 20% x 1,17 = 35%.

  • Nel 2015, la rendita è di 10 000 x 35% x 6/12 = 1 750 €.
  • Nel 2016 : [10 000 - 1 750] x 35% = 2 887,5 €
  • Nel 2017 : [8 250 - 2 887,5] x 35 % = 1 876,88 €

Sei un Commercialista?

Fai conoscere il tuo Studio su Welink Accountants